Il Museo è stato istituito nel 1988, in occasione del centenario dalla nascita dell’ Associazione, per preservare e rendere alla città un patrimonio storico rappresentativo dell’ ottocento e novecento napoletano. L’intera collezione è maturata nel corso dei 125 anni di attività sociale dell’Associazione, fondata in casa di Edoardo Dalbono, nel 1888, dai grandi pittori professionisti dell’epoca con il nome di “Società degli artisti”. Il primo presidente è stato il principe Giuseppe Caravita di Sirignano al quale il Museo è dedicato. L’Associazione è stata anche sede della prima Scuola di Arte Drammatica di Napoli e della prestigiosa Accademia Napoletana degli Scacchi. Il Museo è frutto della donazione dei Soci la cui “eredità” oggi offre alla pubblica fruibilità un bene che è testimone oculare di uno dei secoli più floridi della città di Napoli. Di notevole pregio è il salone in stile liberty creato dall’architetto G. B. Comencini nel 1912. Nelle sale sono conservate opere d’arte che vanno dalla fine dell’ 800 fino alla seconda metà del 900.

Alcune foto d’epoca